Ricetta Struffoli napoletani di simoneantonella54
Ricetta Struffoli napoletani di simoneantonella54
Dolci

Struffoli napoletani

59m
Media

Dolce tipico napoletano, formato da piccole palline di pasta fritta ricoperte da miele, frutta candita e confettini colorati.

Dolce tipico napoletano, formato da piccole palline di pasta fritta ricoperte da miele, frutta candita e confettini colorati.
Utente Simoneantonella54
Durante la frittura inserite nell 'olio un tappo di sughero eviterà la formazione della schiuma.
- Simoneantonella54

Procedimenti

1 di 1

Su di una spianatoia, mettete la farina a fontana e al centro inserite le uova, lo zucchero, il burro morbido, le scorze grattugiate del limone e dell ‘arancia, l ‘anice, la vaniglia e il lievito. Aiutandovi con una forchetta iniziate a mescolare, facendo assorbire tutta la farina, se l ‘impasto dovrebbe essere molliccio aggiungete altra farina. Il panetto dovrà essere morbido. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30minuti. A questo punto decidete come farli se il classico salsicciotto e poi tagliarli e friggerli ,oppure come li faccio io, ripeto sono 35anni che li faccio e mi trovo benissimo, anche perché lo struffolo deve essere piccolo e mischiato con il miele deve prendere sapore. Prendete la nonna papera, la macchina della pasta, tagliate il panetto e formate delle sfoglie, decidete voi lo spessore.Poi passate la sfoglia nella parte tagliatelle, spolverizzate la spianatoia di farina, adagiate le tagliatelle e con un tarocco le tagliate piccole piccole, non preoccupatevi se vedrete tipo dei coriandoli, cioè schiacciati. Nell ‘olio si gonfiano. Continuate con tutto il resto dell ‘impasto. A questo punto mettete l ‘olio in un tegame a bordi alti, inserite all ‘interno una scorza di arancia candita e quando l ‘olio arriva a temperatura friggete gli struffoli, prelevateli con una schiumarola e metteteli ad asciugare su carta assorbente. Quando avrete finito, versate il miele e lo zucchero in una pentola, fate scaldare, aggiungete gli struffoli,se avete un mandarino, no mandarancio, grattugiate la scorza e inserite nel tegame, amalgamate bene e ancora bollenti posizionateli nei piatti da portata, decorate a piacere.