Ricetta Spaghetti allo Scarpariello. di ilninotto

Spaghetti allo Scarpariello.

Spaghetti allo Scarpariello.

Tempo totale
15 minuti
Difficoltà
Facile
ricetta di

Introduzione

Una ricetta tradizionale della Campania. Ci sono due scuole di pensiero: una che dice abbia origine a Napoli e l'altra asserisce che abbia origine ad Aversa in provincia di Caserta. Entrambe le città erano piene di calzolai (scarpari) per i quali veniva fatto il piatt, oda qui il nome di "Spaghetti allo Scarpariello". Io l'ho mangiati la prima volta in un ristorante di Aversa tanti anni fa. Qualunque sia l'origine, sono buonissimi. Provate a farli. Sono facili e veloci (si fanno in 15 minuti).

Potrebbero piacerti anche...

Ingredienti

Procedimento

STEP 1

Mettiamo sul fuoco una pentola con acqua e, quando raggiunge il bollore, aggiungiamo il sale e caliamo gli spaghetti facendoli cuocer fino a due minuti prima della reale cottura.

STEP 2

Intanto, sbucciamo e tagliamo l'aglio a piccoli pezzi e mettiamolo in padella con una buona dose di olio evo e un peperoncino.

STEP 3

Facciamo soffriggere un paio di minuti e poi aggiungiamo la passata di pomodoro. Aggiustiamo di sale e facciamo cuorere circa 10 minuti.

STEP 4

Scoliamo la pasta due minuti prima e versiamola direttamente nella padella. Aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura e cuociamo ancora per 2 minuti girando spesso per rendere il tutto ben cremoso.

STEP 5

Spegniamo il fuoco, aggiungiamo il basilico spezzettato con le mani, giriamo e aggiungiamo sia il pecorino che il parmigiano, entrambi grattugiati. Mantechiamo qualche secondo e impiattiamo.

Lo chef consiglia:
La ricetta tradizionale prevede come sugo il ragù napoletano, ma si possono fare anche solo con la passata (come ho fatto io) oppure con pelati oppure con pomodori freschi. A voi scegliere secondo i propri gusti.
ilninotto

Vota la ricetta

Fai sentire la tua voce, chef!

Vota questa ricetta

Domande e recensioni

ilninotto
277 ricette

Il mio nome è un altro, ma tutti, dico tutti, mi chiamano Nino. Da qui l'alias il Ninotto 'o cuoco pazzo. Sono un pensionato che ama dilettarsi in cucina con ricette classiche e quasi sempre della tradizione campana, ma che ama soprattutto mangiare cose buone. Ho tre vizietti culinari: amo contaminare e trasformare ricette classiche e farle a modo mio; tra dolce e salato prediligo sempre il salato e tra primi e secondi piatti amo i primi e in particolare la pasta. Chest è ...

©2024 Al.ta Cucina