Ricetta Arancino al ragù pugliese con cuore al caciocavallo di chef_vincenzo_campanale

Arancino al ragù pugliese con cuore al caciocavallo

Arancino al ragù pugliese con cuore al caciocavallo

Tempo totale
2 ore
Difficoltà
Media

Introduzione

Buongiorno amici oggi vi propongo un foodporn davvero esagerato che racchiude tutta la tradizione Pugliese e non solo! Siete pronti per la ricetta?

Potrebbero piacerti anche...

Ingredienti

    Per l'impasto degli arancini
  • uovo più un tuorlo1

  • ragù di braciolaq.b.

  • riso carnaroli400 g

  • Parmigiano Reggiano grattugiato200 g

Procedimento

STEP 1

Partiamo dalla crema di caciocavallo, tritiamo finemente il caciocavallo e lo lasciamo cuocere con la panna a fuoco bassissimo, fino a completo scioglimento dello stesso, dopodiché lo frulliamo con un mixer ad immersione, successivamente lo mettiamo in congelatore, per almeno un'ora e mezza/ due, quando si sarà leggermente compattata creiamo delle palline con la crema di caciocavallo congelata, successivamente le lasciamo in freezer, in quanto le aggiungeremo successivamente alla ricerca. Ora partiamo con il riso, facciamo far riscaldare un brodo fatto con metà dose di ragù di braciola e metà di acqua, che useremo per bagnare il risotto, una volta che il brodo di pomodoro sarà ben caldo cominciamo a tostare il risotto in un tegame capiente, dopodiché cominciamo la cottura, con il brodo bollente, verso metà cottura (7 minuti) cominciamo ad aggiungere il sugo di brasciola direttamente al risotto, una cucchiaiata per volta, lasciamo cucinare per 15 minuti totali. Una volta pronto il nostro risotto lo versiamo in una teglia capiente così da facilitare il suo raffreddamento, macchiava il tutto in frigo per due ore. Prepariamo la postazione per friggere, mettiamo un contenitore con le uova sbattute, un contenitore per la farina ed uno per il pangrattato, prendiamo il risotto raffreddato completamente, creiamo gli arancini aiutandoci con le mani, dopodiché creiamo un foro ed aggiungiamo la pallina di caciocavallo congelato, passiamo prima nella farina poi poi nell'uovo ed infine nel pangrattato, ( se vogliamo una panatura più croccante, ripetete questo passaggio per due volte) friggete in abbondante olio di semi ben caldo, fino a completa doratura, con questo metodo il vostro ripieno sarà super cremoso, tanto che quando gli andrete ad aprire, si creerà una cascata di gusto. Buon appetito dal vostro chef

Lo chef consiglia:
Se volete una buona natura più golosa, potete aggiungere al posto del pangrattato i taralli, dopo la se non vi piace il caciocavallo potete anche utilizzare con la stessa ricetta il parmigiano o pecorino
chef_vincenzo_campanale

Vota la ricetta

Fai sentire la tua voce, chef!

Vota questa ricetta

Domande e recensioni

chef_vincenzo_campanale
155 ricette

😋❌"La buona cucina è come una bella donna, una volta che l'hai vista, non la dimenticherai mai. Se ti piace la mia cucina passa dai miei canali social!!"❌