Ricetta Melanzane piccole genovesi ripiene di Bina

346

Piatti unici

Melanzane piccole genovesi ripiene

2h
Media

Una ricetta della tradizione ligure. Una tira l'altra un po' piccantine sono irresistibili e poi queste hanno anche il manico😉

Una ricetta della tradizione ligure. Una tira l'altra un po' piccantine sono irresistibili e poi queste hanno anche il manico😉

Utente di_bina_in_meglio
Per la versione vegetariana sostituire il salume con la ricotta o aumentare le patate lesse. Nel mio profilo Ig trovate nella sezione reel il procedimento passo passo
- di_bina_in_meglio

Passaggi

Istruzioni dettagliate per preparare: Melanzane piccole genovesi ripiene

1 di 11

Partiamo dalle melanzane: tagliarle a metà per il senso della lunghezza cercando di non rompere il picciolo perché servirà da manico una volta cotte. Praticare dei taglietti trasversali sulla polpa e tuffarle in acqua bollente. Cuocerle per 4 minuti dalla ripresa del bollore

2 di 11

Scolarle e metterle sotto al getto d'acqua del rubinetto per fermare la cottura e farle raffreddare

3 di 11

Prepariamo il ripieno: svuotare le melanzane prelevando la polpa delicatamente con un cucchiaino

4 di 11

Ripassare la polpa in padella con poco olio e la cipolla affettata

5 di 11

Prendere un mixer e frullare la polpa saporita col prosciutto tagliato a dadini fino ad ottenere una crema

6 di 11

Ottenere un composto omogeneo mescolando la crema con l'uovo, la patata schiacciata, il parmigiano, il pangrattato, sale e pepe e tanta maggiorana

7 di 11

Riprendiamo i gusci: passarli velocemente nel pangrattato e disporli sulla teglia con carta forno.

8 di 11

Riempirli col composto aiutandosi con un cucchiaino oppure una sac à poche e terminare con il pangrattato sulla superficie

9 di 11

Per ultimo un bel giro d'olio, quindi schiacciare il ripeno con i rebbi di una forchetta per sistemarlo bene nei gusci e lasciare il segno tipico ligure

10 di 11

Infornare a 200 gradi per circa 35/40 muniti fino a doratura

11 di 11

Una volta cotte lasciarle riposare perché saranno ancora più buone da gustare

Commenti (0)

tags